Le novità legislative più interessanti a Venezia


In questa sezione verranno riportate tutte le novità e le informazioni in materia legislativa, al servizio dei clienti dello Studio Legale Avv. Ferdinando T. Trivellato e Associati. In questo modo si potrà essere sempre aggiornati sulle materie più importanti nelle controversie legali in materia di diritto civile, risarcimenti, infortuni stradali e negli altri ambiti di competenza dello Studio.
 - L.N° 41/2016 - Lesioni stradali
 - Amministrazione di sostegno
luci della polizia

Lesioni stradali: 
che cosa cambia dopo la 
L. N° 41/2016

Si tratta di una normativa molto severa che aumenta i minimi e massimi edittali rispetto alle ipotesi di omicidio “colposo” previsto dall’art. 590 C.P. e comporta conseguenze molto gravi sotto il profilo del computo della pena (reclusione anche fino a 12 anni) e accessorie (revoca della patente per minimo 5 anni) in quanto, ad esempio:
  •  non permette (tranne che nel caso di omicidio stradale e/o lesioni stradali “semplice” il giudizio di equivalenza e/o prevalenza di concorrenti circostanze attenuanti;
  •  prevede aumenti di pena “speciali” e minimi edittali di per sé elevati.
  •  rende pressoché inattuabile la sospensione condizionale della pena in caso di omicidio colposo.
  •  prevede l’arresto in flagranza, tranne il caso in cui il conducente si fermi e presti assistenza (solo in caso di lesioni personali colpose).
  •  le lesioni personali sono perseguibili d’ufficio (precedentemente solo a querela) e sono ora sempre di competenza del Tribunale monocratico (non più G.d.P.).
  •  è possibile l’accertamento dello stato d’ebbrezza e/o alterazione collegata a uso di sostanze stupefacenti/psicotrope attraverso l’esecuzione coattiva degli esami in caso di rifiuto del soggetto.
Omicidio Stradale e Lesioni
due mani che stringono un'altra mano

Amministrazione di sostegno: 
i documenti necessari

In caso di ricorso per nomina di Amministratore di Sostegno, al fine di diminuire le tempistiche, sarà utile portare in Studio i seguenti documenti:
  • Certificato di stato famiglia del Beneficiario;
  • Certificato storico di famiglia;
  • Documentazione medica a firma del medico di base, del medico curante o delle strutture del servizio sanitario che hanno avuto o hanno in cura il beneficiario, dalla quale risulti se e in quale misura sussista compromissione delle facoltà intellettive, cognitive, fisiche o volitive del soggetto beneficiario con riguardo alle decisioni necessarie per la cura degli interessi dello stesso;
  • Documentazione o elencazione dei beni mobili, immobili, crediti, depositi bancari ed altre attività appartenenti al soggetto beneficiario;
  • Fotocopia documento identità e codice fiscale del Beneficiario e del/i Ricorrente/i.

Per approfondire, chiamare i numeri 041 980511 - 041 975062

Share by: